VISSI D’ARTE, VISSI D’AMORE

Dragonfly_by_René_Jules_Lalique

Troppo scontai di mie colpe nelle braccia altrui.

Troppo scontai di peccati immondi non miei nelle vite altrui.

Chi mi parla di finire la mia passione

non conosce il mio cuore.

Come sostai diverse volte dentro fortini

e corazze divenute briciole.

Ma non era il piacere di conquista

che guidava il mio dolore.

Ognuno colpì con mano decisa

la mia preghiera di esser distrutta,

poichè io spiro solo nel respiro di gioia

che l’amore porta con sè.

Nel calice dove bevvi

c’erano molte cose che mi uccisero,

ma io bevvi lo stesso, sì,

anch’io bevvi e andai incontro alla morte

a quella morte dei sensi che diventa oblio.

Più volte mi avvelenai per le devote passioni

che il destino mi concesse, e nessuna ne sprecai,

così come un eroe supera le prove che il ciel gli destina

per arrivare alla meta ambita.

Così come un’anima errabonda esplora

le terre che le sono sconosciute, io errai in ogni corpo,

e nei corpi non trovai nulla che fosse ciò che era nel mio cuore.

Ma continuai, non disperai, e vagai ancora,

e in ogni luogo affrontai volti e silenzi,

mani e sofferenze altrui, e ogni volta divenni nuova.

Poichè molte esperienze si devono fare

perchè il cammino sia più ricco e si possa capire di sè

molte cose ancora a me ignare.

Questa malattia che mi spinge all’errare

nel cuore altrui è forte energia

e sovrasta anche il mio volere.

Come lucciola io porto luce,

e ali di libellula per volare,

ma qualcuno spegne la luce,

qualcun altro non la vede.

Ogni cosa di me è calore e fuoco,

ogni dolore serve a crescere insieme.

Ho toccato il fuoco e mi sono bruciata

e sono diventata fuoco.

Dentro il buio la mia luce

porta ristoro e attimo di trasformazione,

e colui che accende la lanterna

con la mia scintilla

sostiene la curva di quella caverna

dove è dolce non parlare da soli

e veder davanti a sè solo la propria ombra.

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in DISSOLUZIONI INTERIORI. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...