ORPHEUS

orpheus_klein

Spasimi inutili di terreni infecondi, incolti, gelati.

Spasimi di chi ti toglie la voce per zittire la passione e cambiarla in qualcos’altro.

Ogni uomo ti vuole diversa, ogni uomo ti vuole cambiare.

Cosa sei tu? Cosa vuoi essere? Cosa vuoi diventare?

Colui che cerca di portarti fuori dal regno dei morti suona la sua musica solo per te.

Colui che ti prende per mano poi ti lascerà dove sei.

Perchè non ti giri di nuovo e riprendi il tuo volo indietro, dove sei stata migliore?

Il tuo cuore rifulge di questa cosa che deve tacere.

Il tuo cuore risplende di quel calore che il suolo ha dimenticato.

Quei fiori rupestri, ranuncoli e stelle alpine, dove cammini da sola

in quei sentieri dove il suo pensiero è lontano,

dove ti guidi per non aver bisogno di quella mano

che ti fa spasimare.

Il tormento è la tua estasi.

Il tormento è il “motum perpetuum” che non riesci a disciogliere

in quel fiume dove la tua memoria si è bloccata.

Prendi la sua mano, prendila.

Lui vuole portarti al di fuori del regno dei morti.

Lui vuole che tu sia viva di nuovo.

Sospiri, hai sospirato di nuovo.

Sei persa ormai e lo segui alla cieca.

Dove ti porterà?

Non conosci ancora il regno dei vivi, non sai come sarà.

Ma l’aria aperta ti giova, ti fa battere il cuore.

Lui ti ha preso per mano e non puoi non seguirlo.

Vieni fuori dalla tua tomba e lascia che Orfeo ti ami.

Advertisements

Informazioni su amleta

Amleta è una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Amleta ha un'esistenza in perenne evoluzione. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in RAGGI SOLARI e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...