NORMAN BATES

bates_motel_by_llstarcasterll-d5ycbom

Prigioniero della madre.

Prigioniero del dolore.

Scopo dell’amore filiale è il bisogno.

Scopo dell’amore materno è il tormento.

Quale amore è degno di compassione?

Quale amore diventa dannazione?

Strozzato da un sogno che inizia nella culla e non finisce mai.

Stancato da un cuore che esige amore di uomo e non di bambino.

L’eredità di due braccia dominanti e stritolatrici.

Dominato da sopportazioni più grandi di te.

Sei diventato luogo di un fatto e non persona di una storia.

Il pane che ti ha dato era di carta e la tua solitudine si spezzetta

sotto le unghie candide delle tue vittime.

L’usura dell’amore materno ti tiene nelle tue catene,

spogliato di ogni volontà, puoi solo uccidere te stesso

e risorgere nei sogni che non hai ancora fatto.

Figlio desolato, figlio malato, figlio isolato,

figlio disturbato, figlio che non riesce a liberarsi.

Nel suo telaio la madre ha tessuto una trama

e tu, figlio devoto, non riesci ad uscirne,

e ti lasci divorare dal suo amore ormai defunto.

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in NEMESI e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a NORMAN BATES

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Wowww Laura questa si che e grandiosa… e chi sa quant Norman Bates sono fra di noi nella loro sofferenza… ti abbraccio con amore Pif

    • amleta ha detto:

      Grazie Rebecca, ti abbraccio anch’io. Sì, ci sono molte persone così ma noi dobbiamo avere compassione e pregare per loro perchè escano dal loro stato di prigionia interiore. 🙂

      • Rebecca Antolini ha detto:

        Io non nutro pregiudizio in generale cara… ma su questo devano un pò riflettare le donne le madri … 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.