L’EQUILIBRIO SUDATO

Giocoliere-Comico

C’erano giorni in cui le palle erano talmente tante che il giocoliere faticava a renderle rotonde.

C’erano altri giorni in cui la pioggia rendeva tutto più scivoloso ed era difficile distinguere tra palle e gocce bagnate.

Birilli che cascavano con tonfi assoluti, e applausi rinnegati da bimbi cattivi.

Che strano compenso poteva avere un mago delle cose astruse.

Che strano gioco poteva essere la libertà distribuita sulle dita che incrociano al volo le palle come lavoro.

Oh piccolo scapestrato ladruncolo di cuori, la mancia era poca che fai quel muso triste?

Quante ore hai passato con quei cosi in mano per diventare l’equilibrio di te stesso?

Quanto ci hai messo a perdere tutte le palle che avevi?

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in DISTORTI RICORDI e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...