L’ASTRATTISMO

Siete abituati a vedere quadri dove il soggetto è sempre ben chiaro e definito.

Uno lo guarda e subito sa cosa sta vedendo: è un albero, una spiaggia, una montagna, una persona, un gruppo di persone, barche, paesaggi, animali, ecc…

L’astrattismo invece non permette di fare la stessa cosa con i quadri astratti. Sì, perché chi li guarda deve fermarsi, magari deve anche avvicinarsi di più o guardare meglio per riuscire a scorgervi qualcosa in quelle forme apparentemente casuali.

Ma nessuna forma sta lì per significare niente, anzi, il pittore astrattista rende tutto così enigmatico per l’occhio umano perché vuole che colui che guarda il suo quadro scopra dentro se stesso il significato di ciò che vede e questo significato non sarà mai lo stesso ma cambierà da persona a persona.

E’ più facile dipingere un gatto, un albero, delle persone, dei paesaggi, sì, molto più semplice. L’astrattismo invece va oltre tutto quello che è esteriore e mostra ciò che è indefinito, mutevole, oggetto di più interpretazioni.

Quindi così come l’Es ci appare come qualcosa di multiforme allo stesso modo un quadro astratto può assumere mille significati perché è colui che lo guarda, e vi scorge qualcosa, che gli dona il suo proprio significato.

In questo caso l’artista si fa guida verso qualcosa di ignoto ma poi lascia che lo spettatore sia libero di scegliere la sua direzione interiore.

Così chi dice di non capire questo tipo di arte ha solo poca voglia di andare più a fondo dentro se stesso e scorgere qualcosa di mai preso in considerazione; ha paura dell’ignoto, dell’indefinito, e non vuole sforzarsi a cercare di vedere al di là delle forme già conosciute.

Ma si sa, non tutti sono capaci di uscire dalle propria caverna.

DSC_0001

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in CONSIGLI PER GLI UTENTI e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.