IL SIGNORE DEGLI ANELLI

Chi mi conosce bene sa che nelle mie letture non ci sono libri di genere fantasy. Quindi sicuramente si stupirà di questo titolo. Ma in questo post  non voglio parlare nè del film nè del libro bensì del messaggio che passa attraverso questa storia e anche le altre mille storie fantasy che hanno un fondamento di verità a cui forse non si pensa mai.

Ovviamente non essendo fan di Tolkien o di altri autori, io prenderò spunto dalla storia soltanto per portare verso una visione delle cose molto cinica e realistica. Però la base sarà appunto questa storia, di cui ho visto il film e letto il libro.

Quando i buoni vengono attaccati, e mi riferisco alla compagnia dell’anello, non se ne stanno con le mani in mano ma si difendono, e poi alla fine mettono insieme un esercito per contrastare le forze de male.

Ora, legati come siamo al messaggio “cristiano” del porgi l’altra guancia, mi sembra molto strano che guardando quel film molti “cristiani” si siano esaltati godendosi la guerra finale tra il bene e il male.

Inoltre mi sovviene anche l’esempio dato dal mio maestro di Tai chi che ogni volta continuava a chiarire che le arti marziali non sono tecniche offensive ma difensive.

Partendo da questi spunti ho pensato quindi che anche se non ci si arma per andare contro l’altro e non si si organizza per distruggere l’altro, tuttavia sembra inevitabile che la forza fisica, la violenza sia l’unico modo per contrastare l’altro. E questo lo dico a malincuore.

Sia nel fantasy, sia nelle arti marziali, sia nella realtà si dà sempre per scontato che l’unico modo per contrastare l’altrui violenza sia rispondere con la violenza, altrimenti si rischia la vita. E con buona pace di tutto i cristiani ( che seguono o non seguono il principio di non risposta alla violenza) credo che tutto dimostri che alla fine la violenza non si può evitare.

Così come nelle migliori favole l’eroe deve sempre combattere contro draghi, stregoni cattivi e mostri vari, nella vita reale bisogna sempre armarsi per far fronte alla violenza altrui. Così ho visto negli ultimi giorni donne che hanno acquistato lo spray al peperoncino per difendersi dai molestatori “cattivi” e magari prossimamente gireranno anche armate (  e glielo consiglio io stessa).

Mi spiace dunque dover dare atto alla violenza, riconoscere la presenza e la necessità della forza in una civiltà che si dice basata su altri principi. No, in realtà ogni tipo di società si basa sulla forza, fisica e delle armi. Infatti anche nelle civiltà che si dicono democraticamente più evolute si tiene sempre a disposizione un bell’arsenale per far fronte a tutti gli orchi che un giorno potrebbero attaccare quel paese.

Quindi a che serve avere un principio del bene se poi è sempre il male che prevale? Il male prevale sempre perchè costringe che è nel bene a impugnare un’arma e difendersi solo in questo modo efficace. Perchè la diplomazia, la pace, le buone intenzioni, di fronte ad un’orda di orchi famelici, bè, cadono tutte purtroppo.

Tolkien quindi e anche altri autori, portano nelle loro storie sempre delle guerre, che, ahimè, sembrano l’unica soluzione per uno scontro di opposte visioni della vita. Ma sarà stato visionario oppure solo realista?

( come si può ben vedere da questa immagine persino il buon Frodo, bravo ragazzo e anima candida, alla fine nel film impugna la sua spada e cerca di darsi da fare. Anche il saggio Gandalf usa il suo bastone per usare i suoi prodigi,…)

il-signore-degli-anelli

 

 

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in CONSIGLI PER GLI UTENTI e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.