JOIN VIRTUS

Immagine

Rallenta il tuo sangue per diventare normale.

Rallenta il tuo sangue per diventare una supposizione.

Ho fatto stragi di argentei sogni per vederti in prospettiva diversa.

Ma la virtù non sta nella fissazione della bontà indigesta.

Ogni cosa che brilla da lontano da vicino non brilla più.

Dietro la porta ci sono schricchiolii di spiriti rotti sotto la doccia.

Voragini di madri e padri senza storie d’amore.

Dietro la porta guarda cosa hai lasciato nella polvere del tuo passato.

Soffia, soffia forte ancora, per distrarre la tua mente dal soffio vitale.

Soffia dentro quel magistrale cannone che si chiama Amore,

così da poter pesare di meno a chi ti porta sulle spalle dentro lo zaino della morte.

Ho fatto un cammino a ritroso, ho preso corde, piccone e ho lasciato tutto a terra prima di salire.

Ma cosa si prova a voler sfidare il battito di un cuore?

L’innocenza si fa segreta per non disfarsi.

L’ingenuità si fa violenta per non farsi demolire.

Cosa si prova a dover credere al diavolo perchè Dio non si fa vedere?

La tua proporzione diseguale dipende dalla metà del tuo essere ancestrale.

Non c’è divisione reale per chi è vero e chi è falso.

Costruiscimi ancora, mio Creatore, come una macchina efficiente stavolta,

perchè qualche ritocco era necessario prima di farmi nascere donna dal ventre di un uomo.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in I SOGNI DI POE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...