UNA SCELTA ESTREMA

Perchè un uomo si ritira a vivere da solo su una montagna? Perchè alcune persone scelgono un tipo di vita così lontano dalla società? E’ possibile avere una vita lontano dai rumori e dal caos della città? Come si fa a sopravvivere?

Questo film è un documentario sulla vita di un eremita che ha scelto di vivere da solo su una montagna. E’ un uomo che non pensa al futuro? E’ un uomo che crede di poter far fronte con le proprie forze a tutto quello che gli capiterà? Perchè ad un certo punto si sceglie di non stare più tra gli uomini?

Secondo voi la soluzione è andarsene? Secondo voi questo tipo di vita è fattibile? Una scelta del genere la può fare una persona che è arrivata quasi alla fine della propria vita oppure è una scelta che anche un giovane può fare?

Questo è il film completo:

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a UNA SCELTA ESTREMA

  1. Non mi sento di poter esprimere un giudizio in merito,chi decide in questi termini avrà delle motivazioni non superficiali. Io non credo riuscirei ad optare per una vita simile,la solitudine non mi fa stare bene

  2. kitchenclue ha detto:

    Si tratta di decisioni estreme, per pochi…non sono dettate dal raziocinio ma dall’animo…dai nostri demoni o angeli che si voglia, che ci spingono, fortunatamente secondo me, a scelte così estreme da allontanarci definitivamente da tutto quello che abbiamo o, al contrario, che non abbiamo avuto. L’uomo nasce per vivere in società. Non saremmo quello che siamo se il vivere sociale venisse a mancare.

  3. kitchenclue ha detto:

    Dimenticavo: dopo il fortunatamente ci va “di rado”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...