LA SICUREZZA PER TUTTI

Ovviamente conoscete tutti questo pilota, morto l’altro giorno per un incidente in bici. Bene voglio aprire uno spazio perchè mi è capitato personalmente di dover “evitare” incidenti con qualche ciclista indisciplinato che non solo taglia la strada, non rispetta gli stop e non porta luci nella bici, cammina di sera al buio totale senza nessuna luce o gilet catarifrangente, attraversa dove non ci sono le strisce e non con la bici in mano ma sulla sella…..genitori con al seguito uno o due figli in mezzo al traffico, credendo di fargli respirare aria buona,….sotto la pioggia ciclisti vestiti tutti di nero che nemmeno con la visiera nottura riesci a vederli…..e poi la colpa è degli automobilisti?

Dunque, nota dolente, lo so, se c’è qualche ciclista tra di voi si metta la mano sulla coscienza e si ricordi se ha usato un gilet di sera, almeno un braccialetto, le luci, il caschetto….

Qualche settimana fa ho visto un’anziana donna che portava la bici con le ciabbattine di casa. Poi ci sono quelli che guidano tenendo l’ombrello in una mano e guidando con una sola mano. Poi quelli che sulla bici portano il carico di mezzo camion e ovviamente non hanno nessuna fascetta nè rossa nè catarifrangente, di sera naturalmente.

Quindi, spero che tutti voi che avete figli insegnerete ai vostri pargoli a rispettare sempre il codice stradale, ad avere sempre le luci, a portare addosso sempre il gilet catarifrangente e il caschetto, sia di giorno che di sera o anche quando pensate che non ci sia nessuno per strada. E’ una questione di sicurezza per tutti e non solo per ciclisti o pedoni o automobilisti.

Se uscite di sera e non avete un gilet catarifrangente almeno mettetevi un impermeabile chiaro, che sia visibile al buio perchè noi automobilisti non abbiamo gli occhiali a infrarossi e non vi possiamo vedere se siete nel buio totale. Inoltre se correte, se sorpassate a destra o sinistra, non possediamo ancora gli occhi delle mosche che vedono anche dietro. Perciò invece di fare gli spericolati, e di ascoltare pure musica con gli auricolari, così che non sentite nemmeno quando vi suoniamo, cercate di evitare questi comportamenti scorretti sia per la vostra salvezza che per la nostra salvezza.

Altra nota dolente: le piste ciclabili sono costate un sacco di soldi e quindi servono a tutti coloro che non sono ciclisti professionisti e che dovrebbero usare queste piste invece di stare in giro dovunque, specialmente in gruppi ( le solite uscite della domenica dei ciclisti amici che devono stare tutti insieme per chiacchierare). Se avete bambini invece di portarli per strada abbiate l’accortezza di arrivare fino alle piste ciclabili in macchina e solo là fateli andare in bici così eviterete che respirino scarichi e inoltre gireranno più sicuri insieme a voi.

NOTA IMPORTANTE: il codice stradale prevede che ogni ciclista deve stare al bordo della strada, uno per uno, e non tutti insieme ammassati. Quindi cercate di rispettare questa regola.

GRAZIE

Questo è il codice stradale e questo invece è quello che succede ogni giorni nelle città dove i ciclisti non seguono alcuna regola:

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in CONSIGLI PER GLI UTENTI e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a LA SICUREZZA PER TUTTI

  1. Meteora ha detto:

    Secondo me troppe macchine per le strade e troppe strade non adatte alle auto


  2. hai perfettamente ragione, un saluto caro

  3. silviacavalieri ha detto:

    Hai proprio ragione.Aaggiungo che prego vivamente i ciclisti di non percorrere nel senso vietato le strade a senso unico!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...