VULCANIRYA

Un virus di fuoco giallo, incandescente, come magma che crea un castello di cristallo,

realizzato sopra pietre più sottili, dentritiche, e là sotto, sotto quelle vene nere,

noi siamo carte di colla gialle, incollate, sotto strati di altre vernici,

dentro castelli di giochi consumati sopra tavoli senza gambe.

Seduti alle solite sedie, dal tramonto all’alba, facciamo gli uomini,

feriamo ferite, tagliamo tagli, e il resto di noi che decide di arcuare la schiena

diviene voragine assassina.

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in RES RIVERSA e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a VULCANIRYA

  1. vikibaum ha detto:

    e il resto di noi che decide di arcuare la schiena

    diviene voragine assassina.

    crei splendide immagini …sai coinvolgere… ciau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...