ABBIAMO UN RE?

La famosa risposta di Maria Antonietta quando qualcuno le disse che il popolo non aveva pane, spero che la conosciate tutti: “ E voi dategli i croissant “

Come vi sentite ogni giorno quando vi alzate? Pensate che qualcuno in quello stesso momento ha tutto e voi non avete nulla di ciò che desiderate?

Pensate che ci sono persone che in questo momento, mentre voi lavorate sudandovi il vostro magro guadagno di ogni mese, loro stanno al mare o a fare la bella vita?

E come mai succede questo? Come mai loro stanno lì e voi lì a sgobbare come degli asini? In cosa credevate quando eravate giovani? Cosa sognavate per voi stessi e per la vostra vita? Chi permette a quella gente là di stare al mare o sui loro yatch di lusso e obbliga voi a lavorare giorno e notte?

Oppure vi obbliga a deprimervi perché non trovate lavoro? E quindi non riuscite più a campare e siete così disperati che non riuscite a pensare ad altro che a morire in qualche modo. Avevate un sogno nella vostra vita? E come mai non si è realizzato?

Chi fa in modo che voi non troviate lavoro o sgobbiate come degli asini per un misero stipendio? Loro hanno i conti pieni eppure non hanno sudato un solo giorno e li vedete sempre lì freschi come le rose a chiacchierare in qualche salotto e dire le loro opinioni su questo e su quello.

Mentre voi siete lì a sudare, a chiedere alla caritas un piatto, a dover dire ai vostri figli che non ce la fate a mandarli a quel corso, che non potete andare nemmeno in vacanza quest’anno, che non ci sono soldi e dovete anche pagare le medicine perché siete malati.

Viviamo in una Monarchia? Siamo ai tempi di Maria Antonietta? Abbiamo un Re? Mi rispondete di no. Allora come mai quelli là stanno al mare e voi siete lì a sgobbare e a deprimervi perché non avete niente di quello che desiderate e in più eccoli lì loro, sorridenti e ben contenti di quello che hanno e ostentano ogni giorno.

Come mai quella gente ha il potere di fare quello che vuole e voi no? Viviamo in una Monarchia? Vi ripeto la domanda perché forse non capite bene il concetto di cui sto parlando. Abbiamo un Re? Voi mi rispondete che non ce l’abbiamo. Allora perché vi ritrovate sempre più poveri mentre loro, quelli là, sono sempre più ricchi?

Sfoggiano macchine costose, hanno case di lusso, vivono vite costose e fanno quello che vogliono ogni giorno. Voi invece avete il frigo vuoto, i vostri figli si lamentano che non possono partecipare ai corsi, alle lezioni di sport, e pagate l’affitto o state perdendo la casa perché non potete pagare il mutuo?

Siamo in una Monarchia per caso? No, dite di no e ne siete anche sicuri. Ma allora come mai non viviamo tutti allo stesso modo e non abbiamo tutti le stesse cose? Perché la vostra vita è questa e quella di loro è così diversa?

Chi si è fatto beffe di voi? Chi vi ha detto falsità sulla vita che avreste avuto? Vi siete detti da soli queste bugie? Non credo, a meno che non siate così stupidi. Voi siete coscienti del fatto che la vostra vita è diversa da quella che fanno quelli lì eppure sudate, sgobbate, e continuate a fare i sudditi. Ma i sudditi di chi?

Siete poveri, stanchi, depressi e nel frattempo loro sorseggiano i loro cocktail, passeggiano coi loro vestiti costosissimi e chiacchierano del più e del meno mentre il sole tramonta sulle loro splendide ville. E vostra figlia cosa sta facendo in questo momento? Sta mettendo i suoi “like” sopra le foto di quelli là, e li ammira, e li adora, e vorrebbe uscire con uno di loro, farsi fare qualsiasi cosa pur di dire che è stata con uno di loro.

Cosa avete insegnato ai vostri figli? Guardateli i vostri figli, si lamentano della vita che gli fate fare e poi stanno a sbavare davanti le foto di quelli là, quelli che hanno tutto quello che voi non avete mai avuto. E li invidiano e vorrebbero essere al posto loro ma non ci arriveranno mai. Perché nemmeno i vostri figli avranno quel tipo di vita. Come mai? Ve lo siete chiesto?

In cosa avete sbagliato? Li avete resi sudditi e schiavi anche loro. I vostri figli non ammirano voi ma ammirano quella gente là perché sono pieni di soldi. Ma perché voi non lo siete? Perché siete sudditi di un Re? Abbiamo un Re? Dobbiamo obbedire e servire una Sovrana capricciosa? Rispondete di no.

Cosa è andato storto allora? Guardate la vostra casa, la vostra macchina, la vostra vita,…Vorreste essere al posto di quelli non è vero ma non riuscite a fare niente per cambiare le cose giusto? Perché? Ve lo chiedete come mai non riuscite ad arrivare a quei livelli? La risposta ce l’avete o vi scoccia anche pensarci perché siete troppo stanchi, troppo incasinati e troppo depressi?

Pensate di non aver diritto ad una vita uguale a quelli? Pensate che siano dei privilegiati? E per quale motivo loro lo sono e voi no? Abbiamo forse un Re che sceglie chi favoreggiare e chi no? Cosa gli avete insegnato ai vostri figli ad obbedire ad un Re? A pagare le tasse ad un Sovrano che mangia e beve a vostre spese?

Eppure è questo che fate ed è questo che faranno anche loro!

SVEGLIATEVI E DATE IL VOSTRO PANE SECCO A MARIA ANTONIETTA!

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a ABBIAMO UN RE?

  1. giomag59 ha detto:

    Le disuguaglianze e le ingiustizie sono tante e purtroppo esistono da sempre… noi siamo tra l’altro in una parte di mondo privilegiata, pur nelle nostre contraddizioni, insicurezze, perdita di valori. Forse hai ragione, non siamo in una monarchia ma la società in cui viviamo è forse solo la finzione di democrazia, e a dispetto di costituzioni e proclami non offre le stesse possibilità a tutti. A me sinceramente di andare in yacht o bere cocktail interessa poco, però a che la sanità la scuola l’assistenza il lavoro la casa sia per tutti e non per pochi ci tengo; cosciente che se non ci si crede tutti insieme e se ognuno nel proprio piccolo fa qualcosa piuttosto che andare avanti possiamo andare indietro. I nostri figli, credo, faranno del loro meglio come abbiamo cercato di fare noi, qualcuno più qualcuno meno… ce la faranno? Lo spero per loro…

  2. aggiungo la mia considerazione: 25 anni fa avrei immaginato una situazione migliore per noi….invece stiamo peggio……..ciao laura

  3. silviacavalieri ha detto:

    E ci adoperassimo per fare entrare più cultura e più coscienza politica nella vita e nell’educazione dei “nostri figli” in senso lato, cioè nei giovani che saranno il futuro? Diamogli i mezzi per capire, per esserci, per avere senso critico ed esercitare la forza della loro consapevolezza.

  4. Meteora ha detto:

    Cerco di stare a galla e di vivere come meglio posso senza promettere la luna ai figli ma incoraggiandoli a fare il meglio per il loro futuro.

  5. Sephiroth ha detto:

    Molto bella la tua riflessione. Anche se abbiamo più di un re. 😊

    • amleta ha detto:

      Bè sì potevo parlare di oligarchia al posto della monarchia, ma siccome mi rifacevo appunto a quella frase famosa della regina sono rimasta in quella metafora giusto per far capire la nostra situazione, che appunto ricorda il passato e che non ha niente a che vedere con la democrazia in cui pensiamo di vivere.

  6. Sephiroth ha detto:

    Come te sono fermamente convinto, di vivere in un regime, camuffato da democrazia.

  7. Fabiana ha detto:

    Viviamo tutti molto al di sopra delle nostre possibilità e non abbiamo ancora capito che l’economia come la politica ed i rapporti umani, sono andati a rotoli. SE focalizzassimo il punto che siamo dentro ad un mare di m…..forse non ci saremmo finiti. Ma noi Italiani, capeggiati di cretini DOC di solito chiudiamo la stalla quando i buoi sono già scappati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...