NON POSSIAMO?

Quante volte avete detto a voi stessi: “ NON POSSO”?. Non posso uscire, non posso amare, non posso smettere di pensare al passato, non posso decidere, non posso scegliere….NON POSSO.  Ogni volta che dite non posso costruite dentro di voi un limite che vi blocca. E questo limite siete voi stessi.

Vi hanno fatto crescere con la paura di perdere la casa, di perdere la famiglia, di perdere il lavoro. Vi hanno fatto crescere con la paura addosso. Ogni giorno una paura si aggiunge alle altre. Ogni giorno siete sotto pressione e vi sentite immersi nella merda.

Il riparo è importante, così come il cibo, i vestiti, i trucchi, le borse, le scarpe e tutte quelle cose che voi usate per apparire al meglio davanti alla società in cui avete l’obbligo di adattarvi a quello stereotipo che dovete sempre rispettare. Se non lo fate venite emarginati.

Ma chi ha creato questo tipo di società? Siete stati voi? I vostri genitori? I vostri nonni? Chi ha deciso che le cose debbano ancora andare in questo modo? Perché non c’è una seconda via? Se non fate quello che gli altri si aspettano da voi allora venite presi per “strani”. Eppure sono proprio questi strani che hanno portato nel mondo le più grandi innovazioni.

Ma coloro che non fanno parte della società normale vengono considerati solo dopo aver creato qualcosa per essa e non prima di averla creata. Prima vengono emarginati, osteggiati in tutti i modi, bullizzati anche. Ma dopo diventano degli dei osannati dalla stampa, dall’economia e dai governi.

Eppure si continua a portare avanti questo stile di vita che non dà respiro, che tiene sotto pressione, sotto stress tutti. Quanti armadi avete bisogno per metterci dentro tutte le cose che avete accumulato? Quanti cassetti per i vostri indumenti? Quante macchine per i vostri spostamenti? Quanti soldi per i vostri bisogni?

Ci hanno insegnato che dobbiamo AVERE. Ci hanno insegnato che più cose abbiamo e meglio è perché significa che stiamo bene, che possediamo, che siamo ricchi e potenti. Ma oggi non è più nemmeno questo lo scopo. Il buon Fromm si era sprecato a scrivere un’opera in cui faceva la differenza tra Essere e Avere. Adesso invece dobbiamo fare la differenza tra Essere e Apparire.

Costruire vite false da mostrare sui social. Costruire profili falsi per ottenere compagnia. Costruire vite virtuali per sentirsi appagati. Necessità che non avevamo prima e che nemmeno potevamo immaginare diventassero una priorità. Sì, perché dobbiamo apparire come gli altri, conformarci, mostrare che non c’è niente che non va in noi.

Selfie sorridenti, angoli di case pulite e ordinate, libri, candele, cene, ristoranti e feste di compleanno. Amici, cani e gatti, amori che vanno e vengono. Ma quanto vi svegliate la mattina cosa pensate? Cosa vi fa andare avanti? Perché non riusciamo a dire di no a questo stile di vita? Ci hanno sedati e schiavizzati fino a questo punto?

Siamo così attenti a quello che succede nel mondo che non ci accorgiamo di quello che succede nella nostra vita? Ci hanno davvero distrutti o siamo ancora in grado di riprenderci quello che abbiamo perso? Ma noi ci sentiamo bloccati e abbiamo paura. Perché ci hanno cresciuti con la paura e non con l’amore.

 

 

Annunci

Informazioni su amleta

Sono una artista poliedrica e cosmopolita, una persona fantasiosa e creativa. Ho un'esistenza in perenne evoluzione e nella mia vita ho fatto molti cambiamenti e progressi. Ognuno è benvenuto sul mio cammino e se i nostri passi coincidono lasceremo tracce chiare affinchè altri ci seguano. Che il vento apra le vostre ali e vi porti oltre ogni orizzonte umano per scoprire il nostro nido selvatico, in fondo al mare, sul ramo più alto, sullo scoglio più aguzzo o oltre l'orizzonte umano. Espandete il vostro cuore e lasciatevi abbracciare dal mio respiro di drago che porta il calore dell’amore universale.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...