SUPERNATURAL

Sotto le corde del piano,

annodato da un subbuglio stonato del cuore,

distratto da più confortevoli accenti,

e bicrome luccicanti.

Disturbi il dark entry del fiume abissale.

La storia è riversata sulle corde,

legato da un suono stonato,

qualcosa non torna in questo universo.

Sopra un leggio un ricettario invece dello spartito.

Annodi budella, annodi cervella, annodi e scodelli cibo

per la tua mente affamata.

Afrodisiaco epilettico viandante dove hai trovato il fondo?

Rimescolando le melma del tuo animo hai potuto scovare finalmente

le membra depositate nel tuo sudore?

Col grembiule nero accedi a quel fiume Lete

dove tutte le anime hanno smesso di mangiare

e tu insisti con questa brodaglia da militare.

Taglia quelle corde e rimettiti a suonare imbecille culinare!

(copyright poesia Amleta Bloom)

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in RES RIVERSA e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a SUPERNATURAL

  1. Molto bella. Attenta agli errori. So che è faticoso; quando sei immerso dovresti dopo aver terminato attendere qualche ora e poi riguardare ciò che hai dato alla luce alla ricerca di errori, ma mai e poi mai cambiare. Almeno io quando compongo qualcosa la lascio come è, buona la prima, anche se non è precisa come avresti voluto. Ti cimenterai in una nuova produzione. Non sono giudizi I miei; sono considerazioni. Se ti urtano dimmelo così che in futuro mi fermerò all’elogio od al silente ammiccamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.