IL SUICIDIO DELLE FRAGOLE

 

2e8b26cc593ead3-a-nw-p.png

Hanno messo foglie verdi, non cresciute abbastanza nell’arroganza.

Filari di ragnatele come collane diamantate, e il contadino solo, in mezzo a tanta macerazione.

E le schiaccia cogli stivali di gomma, per far prima a colorare di sangue la terra del suo cuore.

Oh fragole madri annegate sotto la panna!

Oh fragoline sorelle, mie stellari, bruciate dal sole delle canne!

Ultimi pezzi di dolcezza sprizzati via e sprimacciati dalle mani di gorilla neri.

Oh venite amori bianchi, amori platonici che vivono di arie!

Dentro la coppa il succo rosso scivola sul dorso di una mano candida.

E solo una lingua può leccare lo zuccheroso ardore di una fragola morta.

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in DISSOLUZIONI INTERIORI e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a IL SUICIDIO DELLE FRAGOLE

  1. Bellissima Ode anche se un pò sadica nei confronti delle povere fragoline 😉

  2. Paroledipolvereblog ha detto:

    Che bella

  3. Daniela ha detto:

    originale e simbolica.Bella

  4. The Butcher ha detto:

    La metafora è abbastanza chiara. Un persona violenta che calpesta i più deboli. La metafora riesce a dare l’effetto giusto e mi è parecchio dispiaciuto per le fragoline.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.