IL NON POTERE DELLA MUSICA

Deforestatione in Papua Nuova Guinea.jpg

Si pensa che i musicisti, specialmente quelli famosi, abbiano un grande potere nelle loro mani. Ma nella realtà non è così. Anche i musicisti vanno dove gli dicono di andare.

Tempo fa Sting voleva salvare l’Amazzonia ma adesso dov’è? BOB geldof voleva sfamare l’Africa ma adesso dov’è? E anche Bono e compagni tutti impegnati in cause umanitarie ma poi? Dove stanno?

In Papua Guinea stanno distruggendo tutta la foresta ma non ho visto cantare nessuno per salvarla. Ipocriti e avidi di denaro anche loro. Una volta che entri nel sistema devi piegarti e sei fregato. Devi fare quello che ti dicono. Per questo chi non regge si suicida.

La verità del successo è questa: diventi più prigioniero di prima.

http://www.greenpeace.org/italy/it/multimedia/Slideshow/Giornata-mondiale-delle-foreste/Deforestazione-in-Papua-Nuova-Guinea/

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a IL NON POTERE DELLA MUSICA

  1. Daniele ha detto:

    Grandissima riflessione che la dice lunga sulle chiacchiere che fanno in molti pensando ersclusivamente al loro ritorno di immagine e agli interessi che muovono dietro le loro parole.

  2. Daniela ha detto:

    concordo su tutto, e sono convinta che certi personaggi pubblicizzano troppo i loro “impegni” sociali per essere credibili, ma tutto concorre alla fama e al titolo sulle riviste. Chi lo fa seriamente non ha bisogno di sbandierarlo. Caso mai ogni beneficenza va incanalata saggiamente affinchè arrivi a destinazione senza troppi clamori. I clamori invece dovrebbero evidenziare gli ipocriti e gli opportunisti.

  3. Mariantonietta ha detto:

    Questo accade quando si viene pagati per qualcosa: si perde la spontaneità. E’ così anche per i blog.

  4. Harley ha detto:

    Il potere logora se non si ha. Cosi come gli interessi e la fama, il successo è figlio di questo.

  5. vivi ha detto:

    Vero, ma tante volte i testi delle canzoni non subiscono la censura 🤬. Per questo che i musicisti sono vantaggiati. Il successo può fare perdere la testa, ma tristemente anche l’insucceso di artisti porta a suicidi e altri gesti dolorosi. Secondo me in futuro, per poter fare una rivoluzione pacifica contro le ingiustizie sociali serve la musica , perché i social chiudono le persone nel prigione domestico e solo la musica fa uscire le persone di casa così si può radunare milioni di persone 😉 Ora per sdrammatizzare ti dico che quando ero più giovanne , tante ragazze sognavano di sposare un musicista , poi é arrivata la moda di poter sposare un calciatore e ora che sono vecchia tante ragazze sognano di sposare un chef 😁 Almeno con lo chef non ti devi sbattere a cucinare 🥘

  6. Evaporata ha detto:

    Ogni centimetro di terra va difeso perché il nostro guadagno sta proprio nel salvarla.

  7. tachimio ha detto:

    Concordo. Troppe parole, troppo vantarsi. Più si fanno le cose in silenzio, senza sbandieramenti ipocriti, più si va al sodo. Ciao Amleta. Isabella

  8. etiliyle ha detto:

    Non penso siano realmente liberi di esprimersi come vorrebbero. Il successo alla fine è una gabbia dorata…

  9. crissieuk ha detto:

    Molto interessante il tuo video. Grazie per averlo condiviso. Che dolore, comunque, mentre guardavo e ascoltavo …. dato, anche molto, dalla sensazione di impotenza. Ciao e buona giornata.
    Cristina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.