I LAVORATORI SONO ESSERI UMANI

c0014906_1714535

Il signor di Maio ha detto che forse in Italia non manca il lavoro ma i lavoratori e il motivo è che molti giovani non vogliono fare i turni di notte e lavorare sabato e domenica.

Vabbè, un conto sono i giovani che hanno poca voglia di lavorare e ben altra cosa sono le aziende che fanno lavorare 10 e più ore e non pagano straordinari e trattano i lavoratori in modo disumano.
Allora quando gli imprenditori capiranno che hanno a che fare con persone e non numeri allora forse ci sarà intesa.
Molti giovani vengono sottopagati e sfruttati, anche con la scusa di stage a breve termine o lavori solo stagionali.
Il signor di Maio conosce forse pochi lavoratori o forse non ha mai lavorato da turnista.

Forse non ha vissuto per anni e anni lavorando con contratti di 3-6 mesi o 1-2 mesi, senza potersi permettere nemneno di avere un affitto. Perche i giovani li prendono con le agenzie interinali e i proprietari di case in affitto vogliono stipendi sicuri e contratti a tempo indeterminato.

Inoltre lavorare per anni e anni facendo turni di notte guasta il ciclo sonno-veglia e non tutte le persone reggono a questo ritmo non naturale.

Inoltre le aziende sono gestite da persone che non hanno un minimo di rispetto per i lavoratori. Li trattano come immo dizia. Li prendono, li spostano, li sfruttano e li licenziano quando gli pare. E che importa se hanno famiglia o se hanno genitori anziani in case di riposo da pagare o se hanno malattie gravi in famiglia o figli disabili. Che gli importa ai padroni!!!

Sono passati secoli dalle lotte di classe ma vedo che i padroni son sempre più ignoranti e superbi e non sanno far bene il loro lavoro. Perchè i lavoratori vanno premiati e valorizzati e non trattati come merde inutili.

Allora chi non ha mai messo piede in una fabbrica stia zitto! Non si può parlare di faccende sporche avendo le mani candide!

( copyright dell’articolo di Amleta Bloom)

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a I LAVORATORI SONO ESSERI UMANI

  1. caterina rotondi ha detto:

    Quando si ricorderanno di aumentare stipendi da poter vivere dignitosamente.. sarà troppo tardi.Sanno bene che ci sono i genitori sacrificandosi anche loro dopo una vita di lavoro ad aiutarli.
    Non sento mai parlare di aumentare gli stipendi tutti i problemi nascono da li…”loro lo sanno bene.

    • amleta ha detto:

      Appunto, una volta con 1 milione ci viveva bene na famiglia di 4 persone. Adesso 1000 euro non bastano neanche per due persone. Hanno fatto i furbetti aumentando i prezzi dei prodotti e alimentari col cambio “ritoccato” da lire in euro e nessuno ha controllato. Quindi adesso il potere d’acquisto è agli sgoccioli.

      • caterina rotondi ha detto:

        Se devi pagare affitto…bollette…qualche visita specialistica…treno…oppure macchina,con le buche..benzina…meccanico.. bollo..alimentazione…scarpe che adesso sono tutte da schifo come tutte le cose.
        No!! Adesso E un macello,neanche basta per una sola persona,ci puoi campare per un breve periodo accumulando problemi,ma poi?Che fai della tua vita,di quella di ogni giovane che lavora con solo 1000 euro…niente.
        La realtà è questa,ammesso che…pensano di formare qualche partito nuovo…oppure partire.

      • amleta ha detto:

        E infatti i giovani già iniziano a bere a 12 anni ormai. E s’indebitano pure se lavorano come apprendisti. Così come sono indebitati i genitori e i fratelli e le sorelle e i parenti tutti. Non vedono più un futuro davanti a loro e nessuno capisce il loro disagio. A volte vedono licenziati i propri genitori e non sanno affrontare le situazioni perchè la scuola ancora pensa solo all’istruzione nozionistica e non all’educazione emotiva. Vengono presi in massa a lavorare in centri commerciali e fast food e con dei contratti appunto di mesi. Senza la prospettiva di un’assunzione seria e senza una selezione del personale seria ma fatta solo in base all’età. E poi certo che si stancano subito e non reggono lo stress. Nessuno li ha educati ai ritmi disumani del lavoro. Perchè le ditte pensano solo a monetizzare e basta. Dunque entrano in un meccanismo che fa presto a stritolarli. Ci vorrebbe una bella riforma delle aziende, sia come orari che come trattamento dei lavoratori.

      • caterina rotondi ha detto:

        Mi riferivo sopratutto hai 40 enni Che con un lavoro”normale” con un’educazione “di grandi valori”che a nessuno importa più,e che…una vita stabile e tranquilla,se la possono solo sognare…figurarsi poi formarsi una famiglia,altro che dire,fate figli…gli altri però, “loro” troppo indaffarati a come tritolarci per bene…e spiarsi fra loro,noi saremo sempre gli ultimi,quelli che tirano il carro.
        Diamoci una buona giornata…che la nostra buona stella,almeno lei…pensi ad illuminarci un po la via..
        .per non perderci,in questa palude troppo melmosa.
        Buon tutto per tutti.. noi.

  2. Vittorio Tatti ha detto:

    Senza contare che non solo i giovani hanno necessità di lavorare.

    • amleta ha detto:

      Infatti le restrizioni di età che in Italia mettono ( basti pensare che a Londra nel curriculum non devi scrivere la data di nascita) sono davvero assurde. A volte ho visto assumere giovani che non sapevano niente della merce che dovevano vendere e altri, quarantenni o cinquantenni, con una conoscenza ottima dei prodotti, venire scartati. Le aziende puntano troppo sull’immagine degli addetti alla vendita, come se fossero tutti negozi d”abbigliamento, e non cspiscono che se io entro in un negozio di ferramenta, per esempio, e il tipo carino e giovane non mi sa fare la differenza tra chiodi per il legno e chiodi per il metallo, la prossima volta io non andrò più in quel negozio ( di una grande catena) ma continuerò a scegliere il negozietto coi vecchietti dentro che ti sanno dire pure quanto è lungo uno spillo. La non conoscenza dei prodotti che si vendono è il primo fallimento di un’azienda che assume giovani non preparati. Magari hanno il diploma tecnico ma non sanno distinguere un bullone da un chiodo. Quindi poi si lamentano che i negozi non vanno bene. Il motivo è questo. Dovrebbero assumere personale di età varia e non max 25 anni o in età da apprendistato.

      • Vittorio Tatti ha detto:

        Loro vogliono in età d’apprendistato e pure con pluriennale esperienza; questi requisiti dovrebbero essere da denuncia.

      • amleta ha detto:

        Così come spesso mettono annunci per entrambi i sessi e poi se chiama un ragazzo dicono ” no cerchiamo solo donne”, da denuncia anche questo.

  3. Sabrino ha detto:

    Assolutamente d’accordo (lavoro di notte da una vita) con tutto ciò che hai scritto. Se riesco, ribloggo… adesso.

  4. Pingback: I LAVORATORI SONO ESSERI UMANI – Zibaldone

  5. zoon ha detto:

    tu forse non conosci il Liberismo…

    • amleta ha detto:

      Io conosco tutto e non conosco nulla. Io so tutto e non so nulla. Io parto da dati empirici, pratici, esperienze e vissuti di gente che conosco o di situazioni che ho vissuto sulla mia pelle. Non credo a nessuna corrente politica e non credo nella politica e non credo nell’essere umano. Ecco, adesso hai più chiaro il mio punto di vista.

  6. Menti Vagabonde ha detto:

    Giusto! Chi in passato ha lottato per i diritti dei lavoratori, si starà rivoltando nella tomba

  7. vincenza63 ha detto:

    Amazon è davvero un caso vergognoso!
    Attendo fiduciosa ch Di Maio se ne occupi.
    Lo farà?

  8. Perseide💫 ha detto:

    Spesso ormai per ragioni di interessi propri si calpesta la dignità umana. 💫 buongiorno Amleta. Benvenuta da me.

  9. Parole per te. ha detto:

    Sono pienamente d’accordo con Lei. Sono anni che dico più o meno le cose che Lei ha espresso. Pensavo di essere il solo o tra pochi….invece. Continui così, sicuramente ha un fan in più. Saluti

  10. almerighi ha detto:

    oggi la radio ha dato la notizia della morte di uno squalo, dopo che per giorni i coccodrilli gli si affollavano attorno, ora è il turno degli avvoltoi

  11. oldpoet56 ha detto:

    Well written, honest and correct points made. I like your article so I am going to reblog this for you.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.