LONDRA NON SEI PIÙ SPECIALE

A volte quando viviamo la nostra gioventù in un bel posto in qualche modo lo idealizziamo.

Poi quando vi torniamo tutto sembra così diverso e non riusciamo più a ritrovare quella magia e forse neppure noi stessi.

Vi è capitato di vedere la vostra città del cuore sotto un diverso aspetto? Io sono rimasta delusa da Londra, diventata troppo poco inglese e troppo poco strana rispetto a prima.

Forse chi l’ha vissuta negli anni dei punk e dei dark può capire. Chi l’ha vista solo di recente faticherà. Insomma ho perso un pezzo della mia vita qui e sono molto triste per questa cosa.

( copyright dell’articolo di Amleta Bloom)

 

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in LA MIA VITA e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a LONDRA NON SEI PIÙ SPECIALE

  1. annaecamilla ha detto:

    Capita, a me con Cambridge, rivista dopo 15anni era totalmente diversa. Che delusione😢

  2. Ehipenny ha detto:

    L’ho vista per la prima volta tre anni fa quindi non posso fare paragoni… ma a me è piaciuta, Londra è comunque Londra, un po’ diversa da tutte, con i suoi ritmi e i suoi quartieri… rimane una delle mie città preferite 🙂

    • amleta ha detto:

      Bè allora se l’hai vista solo di recente è chiaro che non puoi immaginare cosa significasse vedere creste colorate e alte che ti davano il benvenuto a Trafalgar. , sentire chitarre rock a ogni angolo di strada e i dark vestiti tutti di nero appollaiati come corvi immobili sotto la statua di Eros. E poi in giro vedere persone conni vestiti più strani e capivi subito che eri a Londra. Adesso niente creste, niente punk e niente vestiti strani. Solo turisti che portano in giro i loro sacchettini dello shopping 🙁

  3. Fra ha detto:

    Io non ho vissuto l’epoca dei punk ma il diventare “poco inglese” e “poco strana” lo capisco bene…. il regno unito ha fattk sempre un po’ storia a sé…. la globalizzazione ha portato lì (ma anche da noi ) alcune cose ma ci ha tolto qualcosa di impalpabile ma importante: le differenze…nel vestire, negli stili di vita, il mangiare

    • amleta ha detto:

      Infatti non c’è più musica, non c’è più arte, non c’è più creatività ma solo commercio. Non ho visto manifesti di concerti o eventi musicali ma solo pubblicità di macchine, calcio, e cose da comprare 🙁

      • Fra ha detto:

        Capisco…il carattere della città si è perso. Secondo me succede lo stesso all’inverso, un inglese che viene a milano o roma non si troverà del tutto quello che cerca

  4. Harley ha detto:

    Una metropoli che implode….
    Peccato…io amo Londra…

    • amleta ha detto:

      Sì io son rimasta malissimo. E poi gli inglesi si son spostati tutti a Brighton. E non fanno che pensare a costruire nuovi centri commerciali. Già ce n’è uno enorme a Westfield. Tra un pò ne faranno un altro ancora più grande a Croydon. Tutto commercio e nient’altro. Una vera delusione. Il centro è sporco e trascurato e anche la metro e i posti che una volta erano il centro d’attrazione di Londra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.