VIVERE FELICI?

modern-mountain-chalet-290617-1132-01-800x543.jpg

Abbandonare il lavoro terribile e noioso che state facendo. Lasciare la vita e le abitudini che bi assillano ogni giorno. Abbandonare il vostro paese, la vostra famiglia, i vostri problemi di sempre. Quanti di voi lo farebbero? Quanti di voi cercherebbero la presunta felicità lasciandosi alle spalle tuttoquello che hanno costruito in tanti anni di fatica?

Ammesso che non siate già felici e soddisfatti così. Ammesso che non vi svegliate col sorriso in bocca e amate alla follia vostra moglie o vostro marito e i vostri piccoli ribelli urlanti di notte.

Ammesso che non abbiate idee e sogni in testa ancora da realizzare. Ammesso che non abbiate rinunciato alla vostra carriera per seguire lui o lei e vi state deprimendo alla grande.

Quanti di voi sarebbero così convinti di poter fare questo coraggioso passo e di affrontare tutto quello che ne verrà dopo? Quanti? Alzate le mani….piano, non tutti insieme.

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in shiva e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a VIVERE FELICI?

  1. skoliosessualità ha detto:

    Io l’ho fatto ma non è andata troppo bene, ma lo rifarei anche immediatamente e ci sto lavorando.

  2. guidomedri ha detto:

    Credo sia utopia pensare che facendo questo allora si viva felici…

  3. Antonella Lallo ha detto:

    Veramente adesso ho raggiunto ciò che volevo ma per avere quello che ho, ho dovuto mollare la mia vita precedente ☺️

  4. Vittorio Tatti ha detto:

    Mollerei tutto quello che ho ora (e non è molto), a patto di poter ambire davvero a raggiungere quello che desidero; di certo non cambierei per stare come sono ora o peggio.

  5. Mariantonietta ha detto:

    non sempre serve andarsene. Spesso i problemi uno ce li ha in testa e quindi se parte lo seguono 😀

  6. Meteora ha detto:

    Qualcosa da cambiare c’è sempre..secondo me

  7. Ehipenny ha detto:

    Dopo averci riflettuto tanto, perché io sono molto poco impulsiva… ma si, probabile

  8. wedreamaloud ha detto:

    Non é per niente facile, ma cercare di essere felici richiede uno sforzo…. se non fossi felice della mia vita credo lo farei 🙂

  9. Harley ha detto:

    Professionalmente sono appagato, svolgo una professione che ho sempre desiderato fare e ne traggo benefici perchè lo faccio con passione.. Da questo si diramano varie strade che ho intrapreso con un percorso interiore che mi hanno portato a sentirmi ulteriormente appagato anche nella vita sociale, nelle relazioni, nel mondo che mi circonda. Un bel riflesso.

  10. evergreen ha detto:

    Io con una battuta dico che i single come me vedono solo fidanzati felici. I fidanzati vedono solo single felici. E ognuno si chiede: “ma cosa ho sbagliato nella vita per essere infelice?”. C’è qualcosa che ti rende più felice della carriera, della fama e del successo: amare ed essere amati. Solo questo realizza la vita. Amare ed essere amati. Essere amati lo sappiamo quanto ci rende felici. Amare rende felici lo stesso.
    C’è un uomo che aveva chiesto ad un sacerdote: cosa è più importante: amare o essere amati? Il sacerdote aveva replicato: “Lo chieda ad un uccello se è più importante l’ala destra o quella sinistra”. Amare ed essere amati completa l’essere umano e realizza la vita.
    Amare è servire. Io sono servo di tutti ma schiavo di nessuno. Io sono servo. Perciò io servo. Servo a qualcosa, perciò hanno bisogno di me, ergo sono utile. La vita si realizza solo nel servizio agli altri e nell’amore degli altri nei propri confronti.

  11. raccontodisicilia ha detto:

    Soltanto un blog potrà salvarci… speriamo di ottenere un successo tale da permetterci di “abbandonare per ritrovare”. Ritrovare cosa? Semplicemente la cosa che più abbiamo cara: noi stessi!

    • amleta ha detto:

      Un blog non ha mai reso famosi o ricchi. Forse qualche blog americano sul fashion o sulla politica ma in Italia i blog non vanno di moda. Poi cercare la ricchezza tramite internet è una cosa sciocca, a parer mio. Nel mionpost mi riferivo ad un cambiamento di vita radicale come un trasferimento in una parte del mondo completamente diversa o in un contesto del tutto sconosciuto.

    • amleta ha detto:

      È chiaro che molti credono che il successo o i soldi facciano la felicità ma
      Si è visto chiaramente che le persone diventate famose e ricche hanno lo stesso molti problemi. Magari pagano sempre le bollette ma poi forse hanno altri problemi, come ha confessato Lady Gaga di recente. La salute per esempio non risparmia nessuno.

      • raccontodisicilia ha detto:

        Infatti hai perfettamente ragione, mi sono espresso male. In realtà non parlavo di soldi e successo planetario, anzi aspiro ad una vita molto più semplice e meno materiale… parlavo di opportunità e di cambiamento attraverso una forma di espressione che rappresenta veramente noi stessi. Basta poco per avere l’opportunità di cambiare – ma quel poco ci deve essere – ho utilizzato il termine “successo” in modo inappropriato.

      • amleta ha detto:

        Oh non ti preoccupare. Non sono una pignola in fatto di parole
        A volte si scrive di getto e si può intendere altro. Con me puoi andare tranquillo. Non segno errori in rosso 😊

  12. Paola ha detto:

    Io un po’ l’ho fatto, tanti anni fa, e lo rifarei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.