CHI HA FATTO LE REGOLE?

girandola_regole.gif

Perchè le scuole iniziano le lezioni alle 8 di mattina?

Perchè per uscire di casa bisogna cambiarsi di abito?

Perchè in una metropoli se entri in negozio in pigiama non ti fila nessuno e se lo fai in un paese ti prendono per folle?

Perchè la vita notturna è considerata libera e quella diurna no?

Chi ha deciso tutte queste cose?

Chi ha posto delle regole così precise?

Tutti le seguiamo, o almeno la maggior parte.

Tutti abbiamo una specie di automatismo nel fare tutto quello che è stato sempre fatto e che sembra giusto fare.

Ma davvero siamo d’accordo con tutte queste regole?

Davvero noi vogliamo che esistano cosi tante regole che ci fanno vestire, agire ed essere ciò che non siamo?

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a CHI HA FATTO LE REGOLE?

  1. Rain ha detto:

    Le regole sono necessarie per un equilibrio sociale.. alcune.. poi, e ne sono convinta, ci siamo decisamente lasciati prendere la mano. Forse per avere un maggior controllo sociale su ciò che ci circonda, per quieto vivere, per non doverci continuamente sforzare di comprendere e interpretare…

  2. Harley ha detto:

    Le regole non scritte possono anche essere cambiate.
    Sono gli schemi mentali che hanno formato le regole ma se dovessi scegliere una delle tue opzioni illustrate, sceglierei la comunicazione.

  3. novecentomilaepiu ha detto:

    ammazza…quanti “perchè”!

  4. Paola ha detto:

    Le regole sono indispensabili per la vita in comune, basta guardare una famiglia. Però non bisogna esagerare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.