L’OMOLOGAZIONE

George_Weah_-_Milan_AC_1996-97.jpg

IERI: un africano era vestito con i suoi vestiti tradizionali. Aveva il bastone da pastore. Le donne portavano vestiti sgarcianti. Vivevano di pastorizia o di quello che trovavano in natura.

OGGI: un africano ha la maglietta Nike, in mano il cellulare, le donne si fanno stirare i capelli e cercano di schiarsi la pelle con sostanze tossiche. Si truccano e vogliono guardare la tv.

IERI: Un indiano camminava scalzo, mangiava con le mani, coltivava piante e mangiava riso e piatti tipici. Allevava le mucche sacre e beveva il latte.

OGGI: un indiano veste con una tuta adidas, vuole giocare a calcio, mangia da Mac Donalds, guida lo scooter e vuole recitare in un film di Bollywood.

IERI: un italiano cresceva con l’idea di avere un lavoro e una famiglia, era contento se aveva una ragazza da poter portare al ballo o al cinema, si divertiva col calcio Balilla e correva in piazza a giocare a calcetto cogli amici.

OGGI: un italiano sta seduto a lavoro davanti al suo pc, torna a casa e sta seduto sul divano e guarda il suo cell, ha la tv accesa. I figli sono chiusi nelle loro stanze e usano il pc. La moglie è seduta in cucina e guarda il suo cell.

IERI: un americano andava in bici e correva cogli amici in giro per il paese, poi tirava con la fionda ai barattoli, prendeva insetti e spaventava le ragazzine. Mangiava il purè e una bistecca e poi a letto.

OGGI: un americano esce la mattina presto con la sua tuta adidas o nike e corre perchè deve mantenerdi in forma. In pausa pranzo mangia al Mc Donalds o un fast food. La sera vede una donna qualsiasi con cui far sesso. Dopo cerca nel suo cell la prossima con cui uscure.

CONSIDERAZIONI: forse molte persone non si sono accorte di quello che negli anni è successo e del motivo per cui troppa gente vuole le stesse cose e non vuole più stare nei posti dove è nato e non ha più delle tradizioni e non vuole più la vita che doveva fare. Sono arrivate le multinazionali dovunque e hanno cambiato tutto. La migrazione verso i paesi civilizzati è la conseguenza di questi camviamenti. Prima nessuno sapeva cosa ci fosse oltreoceano. Nessuno vedeva la tv e sapeva come vivevano gli altri esseri umani in altre parti del mondo. Anche se viaggiavano scoprivano delle diversità che erano preziose. Adesso chi viaggia trova le stesse cose dovunque. Se andate in Turchia o andate a New York o a Nairobi o a Bombai tutto è stato reso omologato. Molti popoli sono stati violentati nella loro identita e nel loro stile di vita. Ma questo ormai sembra una cosa normale. E chi ha permesso questo ha fatto in modo che tutti questi popoli avessero l’illusione di una vita diversa perchè vuole sfruttare le loro terre. Chi sta svuotando le terre africane e asiatiche lo sta facendo per isupi interessi e non per aiutare questi popoli. Mi dispiace che molte persone non abbiano capito questo. Le guerre in questi posti son state create apposta e l’immigrazione è stata creata per svuotare quei territori e poterli sfruttare meglio. Non vedere più un africano nei suoi veri vestiti e un indiano che fa il samadi è davcero bruttissimo. I popoli stanno per essere sterminati e chi non ha capito questo dorme ancora e forse non si sveglierà neanche quando anche casa sua verrà cancellata da un’altra guerra progettata a tavolino.

450_1000.jpg

 

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’OMOLOGAZIONE

  1. Fra ha detto:

    Pazzesco… non sai quante volte ho fatto la stessa riflessione.
    Sono quasi felice di sapere che non sono l’unico

    • amleta ha detto:

      Io sono felice che ci siano persone che capiscano quale meccanismo ci sta dietro tutti questi flussi e che non puntino il dito contro di me facendo accuse oscene senza sapere le cose come stanno. È ovvio che tutte queste cose il sistema non le mostra in tv e mi spiace che molta gente sappia solo parlare di razzismo e non di altro. Grazie a te di esserci 😊

  2. Harley ha detto:

    I flussi migratori sono gestioni delle stesse multinazionali le quali grazie ai governi ombra ed alle massonerie hanno creato un business distruggendo le stesse aree dove questi immigranti povengono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.