LAVORI ESTREMI

lavoro-interna-new.jpg.jpg

Sicuramente con un titolo così penserete a qualche lavoro magari in alta quota oppure nelle viscere nelle terra. Ma qui “estremi” sta a significare che ha portato l’essere umano allo stremo, agli estremi delle sue energie fisiche e psichiche.

Metà degli italiani sono disoccupati e depressi e metà degli altri italiani lavorano troppo e sono depressi perchè non hanno più tempo per fare qualcosa con la famiglia o col partner.

Come si è arrivati a questi estremi? Come mai gli italiani lavorano 10 e 12 ore invece delle 8 ore indicate dalla legge?

Dite che fanno gli straordinari. Ok, ma ogni giorno? Quanti di voi lavorano più di 8 ore ogni giorno? Spero che siate pochi oppure che siate privilegiati e abbiate il weekend libero oppure facciate part time di sole 4 ore.

Quanto tempo vi resta per la famiglia o per voi stessi? Riuscite ad uscire, andare in bici, riuscite a fare gite fuori porta nel weekend, a portare vostra moglie o la vostra fidanzata a cena fuori o a far shopping, o portare vostro marito al mare oppure in campagna?

Riuscite a giocare coi vostri figli e col vostro cane, a portarli spesso fuori all’aria aperta o ai giochi nel parco oppure al lago o nei boschi?

Ci riuscite tutti a fare questo o piuttosto arrivate a casa esausti e volete solo dormire? E se avete un attimo di tempo vi mettete sotto la doccia e cercate di evitare le chiacchiere di moglie e figli, o marito e figli, e vorreste essere su una spiaggia della California a godervi il sole e il mare?

Siete soddisfatti del vostro lavoro? Vi sentite valorizzati oppure sfruttati? Fate le giuste ore di lavoro oppure vi chiedono sempre di più?

SLOGAN DEI LAVORATORI:

“Il lavoro è vita”

“Vogliamo il lavoro”

” Non chiudete le fabbriche”

“Abbiamo famiglia, risparmiateci”

Potreste aggiungerne altri per favore? (Queste sono state prese da immagini di manifestazioni e scioperi)

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in THE RESISTANCE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a LAVORI ESTREMI

  1. La società italiana é impostata male, il lavoro invece di nobilitare le persone é un ricatto continuo.. per averlo, per conservarlo (temendo sempre di perderlo) , per non perdere diritti e scendere al ribasso,per non peggiorare le condizioni di lavoro, per vivere e non sopravvivere. L umanità é impostata sulla concentrazione e l accentramento di poteri e ricchezza che fa felice i 4 gatti delle elite imprenditoriali e scontenta tutto il resto,ambiente compreso. Se questo é progresso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.