LA MORA MARCIA

SHUP-170800-BTREND-05.jpg

Amore marcio caduto dall’albero.

Vicino alle radici senza istruzioni.

Irritato e infiammato.

Mora marcia coltivata senza pesticida.

Segnali e simboli.

Auspici degli uccelli.

Destino avverso scritto sul tuo dito.

Oggi non siamo amici.

Siamo un annientamento celeste.

L’idraulico non può cambiare il vino in acqua.

Capro espiatorio del cielo.

Questa è una casualità istruttiva.

Scegli un frutto e fallo diventare succo.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in DISSOLUZIONI INTERIORI. Contrassegna il permalink.

4 risposte a LA MORA MARCIA

  1. imperscrutabile ha detto:

    L’ amore e la coscienza sono due parti della stessa cosa. Esistono tre tipi di amore: il sessuale , l’emozionale e l’amore cosciente. Solo l’ultimo e l’amore autentico. Non possiamo amare i nostri simili se noi non li comprendiamo. E non possiamo comprenderli se non diventiamo coscienti di loro (mettendoci al loro posto) e di noi stessi (conoscendo i nostri errori). Non riusciremo ad amare se non eliminiamo l’Io dell’amor proprio con i suoi derivati sull’arroganza, superiorità, intolleranza, dispotismo. Perché ci sia amore, è necessario che ci sia una vera comunione di anime nelle tre sfere del pensiero, del sentimento e della volontà. Gli innamorati confondono l’amore con il desiderio. Il desiderio invece è una sostanza che si scompone in pensieri, sentimenti, romanzi, poesie, tenerezze, collera, gelosia, violenza ecc.. Gli amanti confondono l’amore con il desiderio. Non conoscono il vero amore. Il desiderio è all’origine del delitto e della sofferenza. Noi dobbiamo trasmutare il desiderio in volontà.

  2. Topper Harley ha detto:

    E’ che l’idraulico non viene per il vino, viene per l’acqua e la trasforma in soldi, per sé.

  3. Image Earth Travel ha detto:

    Enjoyed this poem and great to meet you!
    Many thanks for stopping by my Travel and Photography blog

Rispondi a Image Earth Travel Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.