I CUORI DELLA FORESTA

cuore-con-piccolo-ulivo-particolare.jpg

Legno carnoso e cavernoso.

Da radici sanguinarie possono crescere storie esangui.

Cosa s’avvicina alle grate serrate?

Un orso fantasma?

Difese fatte di artigli mannari proteggono dalla luna piena.

Sono messo dentro al tronco bruciato.

Sono incenerito di verde muschio.

Il DNA del bosco si è ramificato dentro al mio carvello.

Ramifica agritudini ammassate come ceppi per il fuoco sacro.

Mia dama, dite la vostra canzone soave prima che io evapori dentro la nebbia verde.

Sono stato ramingo dentro i miei sentieri.

Adesso ho ritrovato il rivolo di linfa che mi cola dalla bocca arsa.

E trovo ristoro soltanto tra le piume dei corvi più neri.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

Annunci

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto creativa e sono impegnata in vari interessi e progetti. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in CONSIGLI PER GLI UTENTI, I SOGNI DI POE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a I CUORI DELLA FORESTA

  1. Soul ha detto:

    post dark😎

  2. Di certo non i sacri lupi fedeli alla Luna vorrebbero proteggersi dalla Luna, di solito i blasfemi temono la Luna che in tutti i modi tentano di braccare, di imprigionare, di esplorare ma anche di sedurre, se tu pensi di avere una dama allora sei un maschio, con te mica posso scrivere rime se non che davvero queste grate siano serrate come le tue sincopate frasi, son rallegrato comunque in coscienza che la tua arsa bocca possa finalmente conoscere sollievo, buongiorno, buon lavoro! ❤ … ❤

    • amleta ha detto:

      Io scrivo alcune volte al maschile e alcune volte al femminile a seconda di quello che voglio trasmettere nel mio messaggio poetivo.
      Alcune volte, quando scrivo al maschile, impersono il genere umano in generale.
      In questo caso la mia dama è rappresentata dalla Madre Terra e non da una donna vera. 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.