VATTELAPESCA

La-famosa-invasione-675x905-675x904

C’era una volta una coppia di amici: Lupo e Orso.

Orso era appassionato di pesca e ogni giorno se ne stava su una riva del fiume ad aspettare i salmoni.

Il lupo andava da lui per aiutarlo dirgli che conosceva un posto migliore dove pescare.

Ma ogni volta che provava a parlare col suo amico costui s’infastidiva.

Come ogni giorno succedeva Lupo s’avvicinò a Orso e cercò di parlare ma subito Orso lo zittì.

“Lupo ti prego stai zitto, non vedi che sto pescando? Mi fai scappare tutti i pesci. Vai via da qui. ”

E Lupo se ne tornò nel bosco molto rattristato e decise di non andare più dal suo amico Orso.

Orso aspettava e aspettò ogni giorno i pesci che non arrivavano mai.

Così un giorno provò a scendere un pò più giù, nella parte del fiume dove c’erano delle grosse pietre.

Pensava di poter mantenere l’equilibrio e quindi s’appostò su una roccia. Ma mentre osservava sotto la superficie dell’acqua si sbilanciò e cadde nel fiume.

E iniziò a gridare per chiedere aiuto:

“Lupo Lupo aiutami!”

Disperato era trascinato dalla forte corrente e gridava ancora:”

“Lupo Lupo aiutami ti prego!”

Ma Lupo ormai, triste e solo, era nel folto del bosco e non poteva sentire le urla del suo amico.

Del resto Orso stesso l’aveva cacciato e quindi che se la cavasse da solo.

Alla fine Orso fu sbatacchiato da una roccia all’altra e si ferì gravemente e andò a finire là in quella parte del fiume dove c’erano tanti pesci.

E mentre moriva si ricordò del suo amico Lupo e di quello che ogni giorno aveva tentato di dirgli.

E chiuse gli occhi addolorato.

( Copyright della fiaba di Amleta Bloom)

 

 

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in STORIE ALIENE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a VATTELAPESCA

  1. Demonio ha detto:

    Come orso preferisco napo orso capo!😬

  2. Ognuno se ne va oltre la sua finestra nei Cieli dei propri meriti reali, magari troveranno opportunità di comunicare, i due, se sono amici in realtà, per lavorare reciproche idee in onestà di coscienza reciproca e creativa, per aiutarsi reciprocamente, importante è cercarle le finestre ed attraversarle, certo che zittire le persone non è gesto creativo, di solito, auguri reali per buonasera, buona domenica! ❤ … ❤

  3. vincenza63 ha detto:

    😦
    avrei preferito un lieto fine

  4. quarchedundepegi ha detto:

    Ma questa è una favola che lascia tutti tristi.
    L’Orso muore e il Lupo piange nel bosco… senza sapere che l’Orso è morto.
    Non potresti cambiare il finale?
    BUONGIORNO.
    Quarc

    • amleta ha detto:

      Le mie fiabe rispecchiano la vita reale. Non sono fiabe di un mondo fantastico. Uso come personaggi gli animale per non fare nomi e cognomi. No non posso cambiare il finale. Le mie fiabe mi vengono in mente così e diresti tu ad uno che di cambiare un alimento della sua ricetta? Esistono fiabe col finale bello e altre col finale triste. La vita è questa, è una cosa normale morire o soffrire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.