LA VITA È UNA CREPA

static-assets-upload431055750894674529

Produci
Consuma
Crepa
Produci
Consuma
Crepa
Produci
Consuma
Crepa
E rimani inconsapevole di tutto questo.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono una artista poliedrica con molte sfaccettature e anche lati oscuri. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ho vissuto e studiato Performing Arts a Londra dove ho potuto sperimentare diverse forme artistiche e partecipare a esperimenti di arteterapia, danzaterapia e affabulazione. Dopo la mia carriera artistica londinese mi sono trasferita in Italia per problemi di salute in famiglia. Ma non ho mai abbandonato la mia anima creativa. Esprimo le mie emozioni attraverso la scrittura. Ho quattro editori e dieci libri pubblicati in formato cartaceo, in formato ebook e in audiolibro. Ho una personalità molto estrosa e sono impegnata in vari progetti che ambiscono ad aiutare le persone in difficoltà e specialmente i bambini e le persone autistiche. Pratico diversi sport e mi piace conoscere gente e stare in buona compagnia. Amo gli animali, la natura, il mare, le montagne, le barche, gli aerei, le navi e la psicanalisi. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in STORIE ALIENE e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a LA VITA È UNA CREPA

  1. Sono d’accordo. Con l’unica differenza che tu la metti più sul piano del consumismo, mentre io osserverei più l’aspetto biologico della vita (gli animali non hanno Iphone ma non se la passano granché meglio), comunque la sostanza è la stessa: la vacuità della vita.
    Tu hai un…un qualche…tentativo di soluzione? (Domanda da 100 milioni di dollari….)

    • amleta ha detto:

      Come disse qualvuno che cercava i motivi della sofferenza ( Siddartha) se tu guardi bene e osservi tutto dall’esterno, ti accorgi semplicemente che la sofferenza non esiste. Gli occhi vedono, ma cosa vedono? I sensi sentono, ma cosa sentono? Il reale o qualcosa che credi reale ma invece è solo illusione? Perchè sprecare energie a trovare una soluzione se il problema non esiste? Perchè noi non esistiamo. 😊

      • Questi sono i pensieri che faccio anch’io quando ho degli attimi di…boh… attimi di… come di “lucidità”. Come attimi di risveglio dal sogno. E tutto l’universo mi sembra solo una messa in scena, come nel film Matrix.
        Ma sono attimi.
        La sofferenza è molto più presente, in ogni giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.