IL CODICE ROSSO

Il “codice rosso” aiuta le vittime di violenza domestica e maltrattamenti, e, come ribadito da alcuni magistrati durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario, è uno strumento che funziona, seppure manchino ancora risorse e investimenti adeguati. Ma serve una cultura del rispetto, dato e preteso, serve non accettare né giustificare il primo spintone, il primo ceffone, la mortificazione della propria dignità. Al primo episodio violento bisogna lasciare. Per quanto difficile sia. Perché poi il rischio di finire uccise si alza sempre di più, man mano che aumentano le sberle e le prevaricazioni.

PAROLE DI UNA DONNA SOPRAVVISSUTA:

“Codice Rosso prevede che la vittima denunciante vada ascoltata entro tre giorni. Beh, io fui sentita dopo due giorni, questa fu una cosa utile. Ma se la vittima viene sentita dopo due giorni e il processo parte dopo un anno e dopo 5 mesi l’assassino viene messo in libertà, cosa abbiamo risolto? Alla fine non è quello che fa la differenza”.

(Fonti:https://www.google.com/amp/s/www.fanpage.it/attualita/codice-rosso-visto-da-una-sopravvissuta-al-femminicidio-ecco-cosa-manca-a-questa-legge/amp/)

Informazioni su amleta

Mi chiamo Amleta Bloom e sono stata una artista per molti anni della mia vita. Ma negli ultimi anni mi sono accorta che bisogna fare qualcosa per il mondo in cui viviamo perchè ci sono troppe cose che non vanno bene. Sono una persona molto solare, allegra, socievole ed affettuosa ma realista e una buona osservatrice del mondo in cui vivo. Ma ci sono anche momenti in cui mi sento l'unica a lottare contro i mulini a vento. Molte persone si avvicinano a me per certi motivi sentimentali e non capiscono la battaglia che stiamo facendo per salvare il pianeta terra. Credo nel valore dell’amicizia e dell’amore, della collaborazione e dell’aiuto reciproco a livello interpersonale e internazionale. Le mie passioni sono: il nuoto, la MTB, il trekking, il diving, il kite surfing, il sub diving, il tai chi, la meditazione, il ciclismo, l’arte, il giardinaggio, il teatro, il cinema, i viaggi.
Questa voce è stata pubblicata in POESIE: DISSOLUZIONI INTERIORI. Contrassegna il permalink.

2 risposte a IL CODICE ROSSO

  1. @didiluce ha detto:

    Il codice rosso è pura fuffa. Se chi ha legiferato in merito avesse, almeno, ascoltato chi si interessa del tempa tutti i santi giorni, vedi le “casa della donna” sparse in tutta Italia per fare un esempio, forse avremmo meno femminicidi e una politica meno becere impegnata sul tema.

  2. maxilpoeta ha detto:

    purtroppo la giustizia italiana fa schifo, ci sono processi che appartengono a fatti di cui si è persa la memoria. Purtroppo la violenza su voi donne è un problema gravissimo e troppo spesso viene messo in secondo piano, con tutte le conseguenze che ogni giorno sentiamo o leggiamo sui giornali…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.