PSYCHOWOMAN

93273628-fashion-halloween-style-girl-with-white-skin-and-hair-with-clown-make-up-psycho-woman-under-veil-bla.jpg

Supereroina?

Supermamma?

Supermiss?

Superdonna?

Elimina tutti gli sporchi esseri insulsi.

Elimina tutti i problemi inevitabili ed esistenziali.

Elimina tutti i pensieri disturbatori e interferenti.

Elimina tutte le idee dalle vostre menti.

La donna ideale, con le unghia rosse laccate, le labbra gonfiate e il sodo sedere elimina uomini su richiesta.

Una killer professionista che non esita un attimo a togliere dal mondo ogni marito molesto, fidanzato indigesto e compagno esasperante.

Con uno spruzzo soltanto lei li spedisce all’altro mondo.

Meglio di qualsiasi altra eroina e non lascia tracce di caffeina.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

 

 

Pubblicato in DISSOLUZIONI INTERIORI, STORIE ALIENE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

AMORE MATERNO

Prima mi dai il dolce e poi il veleno
come tutte le mamme sei il migliore assassino.
L’imperatrice dell’affetto sereno che stilla gocce di distruzione.
Legata al cuore come una spilla appuntita, punge come la peggiore ape stizzita.
Da quando il primo vagito si fece, tutto è cambiato, e ciò che era rosa divenne nero pece.
Ora guardo quella donna che ha distrutto la sua vita facendomi scappare e vedo i suoi occhi piccoli e astiosi.
Si cresce così in un amore negativo, come il pero accanto alla quercia, che devasta tutto quello su cui posa i rami.
E si diventa come sterpi, come fili al sole che rimangono lì al bordo del marciapiede pronti a farsi calpestare.
E tu di cosa hai goduto? Che cosa ti ha distrutta?
L’amore di un uomo che diceva che eri tutto per lui.
E il risultato è che oggi non metterò mai al mondo una bambina per non farle fare la mia fine.
E tu con la tua corona dorata mostri il tuo volto e ti mantieni ritirata dietro le tue sentenze.
Cogli solo il peggio della vita e raccogli i frutti che hai sparso e che ora son marci.
Non ti accorgi che tua figlia la morte l’ha sfiorata e si è rimessa in sesto da sola.
E se hai ancora qualcuna con cui parlare è per quella fissazione che ha lei di voler creare,
creare, creare, qualcosa di bello che nessuno può vedere.

(Copyright della poesia di Amleta Bloom)

Pubblicato in DISSOLUZIONI INTERIORI | 7 commenti

PIG MAN LION

christian-schloe.jpg

Silenzio e immobilità dipinti nel gioco della ragazzina.

Qualsiasi cosa provasse rimaneva fuori da una finestra infantile.

A farsi adulta non ci vuole un peccato.

La porta socchiusa e il bacio dei genitori la spingono a sognare.

Ma incubi di un leone arrivano e l’uomo diventa maiale.

L’uomo che l’ha violata mentre era bambina.

Non si è seduto al loro tavolo e non ha fatto festa con loro.

Ma il suo regalo è rimasto lì sotto l’albero.

Prezioso dono per l’innocenza rubata nel vecchio fienile della casa abbandonata.

Che festa era quella?

Averlo visto come un Angelo e averlo visto diventare leone.

Nessun angelo vero era accorso e nessuno aveva sentito le grida.

L’aria era ferma come dentro una palla di vetro dove la neve è finita.

(Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

Pubblicato in DISTORTI RICORDI | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

IL LETARGO

114204815-4d69c93b-17b5-4b6a-8e02-072acf071947

Quanta energia sprechiamo nei mesi invernali?

Quanto cibo necessitiamo per fare tante cose?

Perchè l’essere umano ha deciso di sprecare molte energie nella stagione invernale?

Gli animali dormono e risparmiano energie invece di sprecare energie.

Gli esseri umani invece sprecano ancora più energie e non sanno far scorte per l’inverno.

Perchè questa scelta irrazionale? L’evoluzione ha portato a questo spreco di energie?

Se avessimo seguito l’istinto e ci fossimo abituati ad accumulare riserve di cibo e a consumare energie solo nella bella stagione cosa sarebbe successo?

( Copyright dell’articolo di Amleta Bloom)

Pubblicato in THE RESISTANCE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 24 commenti

I CONSUMATORI DI CORPI

finding.love.escape

Molta gente ormai non vuole più relazioni. Le donne hanno paura di ritrovarsi con un mostro a casa, gli uomini hanno paura di dover mostrare i loro lati nascosti. Questo mondo ci vuole soli e oggetti da consumare.

No. Noi siamo persone. È meglio un’ora d’amore che mille ore di sesso. Ha un altro gusto e dopo non ti rimane quel senso di vuoto.

Eppure il sistema sta cercando di convincere tutti che una relazione richiede troppo tempo, troppo impegno, troppi casini e che è meglio stare da soli.

Poi più si sta da soli e più ci si convince che un’altra persona non sarà mai capace di sopportare il tuo carattere e le tue fissazioni. Che non devi scendere a compromessi. Che non devi ritrovarti a litigare o a dover subire lo stress del partner.

Il sistema non vuole che si ami perchè se ami fai a meno di tutte quelle cose che ti fanno comprare per compensare i tuoi bisogni. Se ami puoi fare a meno di tutto e loro non vogliono.

Perchè devi consumare sesso e pagare e spendere e consumare e pagare e comprare persone. Perchè il commercio del sesso è così florido e non vede mai crisi e deve rimanere così.

Le persone cosa sono diventate? Consumatori di corpi.

( Copyright dell’articolo di Amleta Bloom)

 

Pubblicato in THE RESISTANCE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 11 commenti

L’ARTE DI NON OTTENERE LE COSE

insoddisfazione-gabbia-lavoro

Avete presente quelle bambine che vi hanno mostrato la loro bambola nuova oppure i bambini che vi hanno mostrato la loro macchinina nuova?

Avete presente quelli che ottengono tutto e lo riescono ad avere sempre? Avevano genitori ricchi? Non sempre.

In verità conosco molte persone di famiglie coi soldi che non hanno mai avuto nulla di quello che desideravano.

Allora come mai alcune persone ottengono le cose che vogliono e altre no? Sono più furbe? Sono più speciali?

E voi state lì a fare i conti ogni mese, ogni settimana e ogni santo giorno. E loro? Hanno qualcosa che gli fa avere proprio ciò che vogliono?

Siete sfigati? Siete stati educati ad accontentarvi? Non sapete chiedere? Cosa rende queste persone capaci di ottenere tutto? Ditemi un pò.

 

Pubblicato in CONSIGLI PER GLI UTENTI | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 7 commenti

I PEDOFILI ENTRANO DAI SOCIAL

pedofilia-in-italia-sono-stati-oscurati-in-cinque-anni-circa-408048.660x368.jpg

Tutti qui sicuramente pensano chei pedofili stiano a guardare siti stranieri e dedicati a bambini di ogni età per i loro luridi desideri.

Ma questo è il primo errore che fanno i genitori. Mi spiace dirvelo ma in questo momento stanno guardando le foto di vostro figlio/a su Instagram, su facebook, e su tutti i social dove postate orgogliosi le foto dei vostri pargoli pensando che le vedano solo amici e parenti.

Ma purtroppo non è così. I pedofili attingono ai social dove vengono mostrate foto vere, dove leggono in che scuola vanno i vostri figli, dove riescono a sapere che sport fanno al pomeriggio, dove vivete, quando non siete a casa e tutto quello che non dovrebbero mai venire a sapere.

E invece siete voi stessi che gli fornite tutti questi dati a cui hanno libero accesso. Non importa se chiudete un profilo e lo mettete privato. Non importa se parlate solo con amici. Loro sono esperti e sanno come arrivare ai vostri figli.

Per piacere non mettete dati nei vostri social. Se avete bambini piccoli controllateli sempre e non lasciateli mai von un adulto da soli, che sia il nonno, lo zio o l’amico di famiglia.

Gli abusi peggiori vengono fatti da persone inimmsginabili e di cui vi fidate. State attenti a come si comportano i vostri figli, se vanno all’improvviso male a scuola, se non vogliono mangiare, se fanno disegni strani.

Siate sempre vigili perchè il lupo cattivo li sta osservando.

Togliete tutte le loro foto dai social e non mettetene più. Non dite in che scuola vanno. Non dite mai se siete a casa o no. Non dite che corsi fanno. Coprite le cam del pc che loro tengono in camera con un pezzo di nastro isolante. Loro riprendono i vostri figli mentre si spogliano. Entrano nei pc e registrano tutto.

Fate attenzione. Loro sono lì con voi dietro quello schermo. E voi non lo sapete.

Se conoscete genitori ditelo a tutti. Salvate i bambini che potrebbero scomparire nel nulla. Sappiate queste cose e fatele sapere agli altri.

 

 

Pubblicato in THE RESISTANCE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 10 commenti

I GILET GIALLI

7795868775_blocage-de-gilets-jaunes.jpg

Adesso tutta l’attenzione è su quello che è successo a Strasburgo e nessuno parla più dei gilet gialli.
Non vi accorgete che è tutta una manovra fatta apposta per sconfiggere il popolo?

A Roma doveva esserci una protesta per il 5 dicembre fatta dai gilet arancioni italiani e invece non s’è visto nessuno. Un fiasxo completo.

Gli italiani impegnati a comprare i regali fi Natale, a guardare le vetrine dei nuovi cellulari e a sognare le ninfette della nuova serie “Baby” che purtroppo  mostra poche scene di sesso ( a detta degli italiani che aspettavano questa serie con grande eccitazione).

Dunque i gilet gialli che stavano crescendo sempre di più e che stavano piegando Macron sono scomparsi? Li avete più visti? Dove sono finiti? E dove sono gli italiani che vogliono cambiare le cose?

Perchè questo evento tragico di Strasburgo è successo proprio adesso e non in un altro periodo? Pensate anche voi che sia stato fatto apposta per eliminare la protesta?

 

 

 

Pubblicato in DISSOLUZIONI INTERIORI, THE RESISTANCE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 5 commenti

L’OMOLOGAZIONE

George_Weah_-_Milan_AC_1996-97.jpg

IERI: un africano era vestito con i suoi vestiti tradizionali. Aveva il bastone da pastore. Le donne portavano vestiti sgarcianti. Vivevano di pastorizia o di quello che trovavano in natura.

OGGI: un africano ha la maglietta Nike, in mano il cellulare, le donne si fanno stirare i capelli e cercano di schiarsi la pelle con sostanze tossiche. Si truccano e vogliono guardare la tv.

IERI: Un indiano camminava scalzo, mangiava con le mani, coltivava piante e mangiava riso e piatti tipici. Allevava le mucche sacre e beveva il latte.

OGGI: un indiano veste con una tuta adidas, vuole giocare a calcio, mangia da Mac Donalds, guida lo scooter e vuole recitare in un film di Bollywood.

IERI: un italiano cresceva con l’idea di avere un lavoro e una famiglia, era contento se aveva una ragazza da poter portare al ballo o al cinema, si divertiva col calcio Balilla e correva in piazza a giocare a calcetto cogli amici.

OGGI: un italiano sta seduto a lavoro davanti al suo pc, torna a casa e sta seduto sul divano e guarda il suo cell, ha la tv accesa. I figli sono chiusi nelle loro stanze e usano il pc. La moglie è seduta in cucina e guarda il suo cell.

IERI: un americano andava in bici e correva cogli amici in giro per il paese, poi tirava con la fionda ai barattoli, prendeva insetti e spaventava le ragazzine. Mangiava il purè e una bistecca e poi a letto.

OGGI: un americano esce la mattina presto con la sua tuta adidas o nike e corre perchè deve mantenerdi in forma. In pausa pranzo mangia al Mc Donalds o un fast food. La sera vede una donna qualsiasi con cui far sesso. Dopo cerca nel suo cell la prossima con cui uscure.

CONSIDERAZIONI: forse molte persone non si sono accorte di quello che negli anni è successo e del motivo per cui troppa gente vuole le stesse cose e non vuole più stare nei posti dove è nato e non ha più delle tradizioni e non vuole più la vita che doveva fare. Sono arrivate le multinazionali dovunque e hanno cambiato tutto. La migrazione verso i paesi civilizzati è la conseguenza di questi camviamenti. Prima nessuno sapeva cosa ci fosse oltreoceano. Nessuno vedeva la tv e sapeva come vivevano gli altri esseri umani in altre parti del mondo. Anche se viaggiavano scoprivano delle diversità che erano preziose. Adesso chi viaggia trova le stesse cose dovunque. Se andate in Turchia o andate a New York o a Nairobi o a Bombai tutto è stato reso omologato. Molti popoli sono stati violentati nella loro identita e nel loro stile di vita. Ma questo ormai sembra una cosa normale. E chi ha permesso questo ha fatto in modo che tutti questi popoli avessero l’illusione di una vita diversa perchè vuole sfruttare le loro terre. Chi sta svuotando le terre africane e asiatiche lo sta facendo per isupi interessi e non per aiutare questi popoli. Mi dispiace che molte persone non abbiano capito questo. Le guerre in questi posti son state create apposta e l’immigrazione è stata creata per svuotare quei territori e poterli sfruttare meglio. Non vedere più un africano nei suoi veri vestiti e un indiano che fa il samadi è davcero bruttissimo. I popoli stanno per essere sterminati e chi non ha capito questo dorme ancora e forse non si sveglierà neanche quando anche casa sua verrà cancellata da un’altra guerra progettata a tavolino.

450_1000.jpg

 

 

Pubblicato in THE RESISTANCE | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti